Parlare di Food Marketing senza citare il Local è un po’ come mangiare i maccheroni senza formaggio 🙂

Una forte strategia di Local Marketing può essere di aiuto per qualsiasi tipo di attività ma quelli che ne traggono un vero vantaggio sono ristoranti e attività legate alla ristorazione.

Precisiamo che chi sviluppa una strategia di local marketing ha come scopo quello di portare più gente nella propria attività fisica,  chi fa una ricerca localizzata usa una serie di parole chiave legate a un collegamento geografico. In particolare se l’utente è vicino al luogo che sta ricercando è una ricerca near me, se lontano è una ricerca near to.

Promozione Locale

Immagina di essere in una nuova città, una giornata qualunque..

Si avvicina l’ora di pranzo e non puoi  fare a meno di cercare un locale nei dintorni, orario di apertura, disponibilità del tavolo e recensioni.

Oppure

Di dover partire fra 5 giorni per un viaggio di lavoro in una città in cui non sei mai stato e di dover cercare un ristorante comodo la sera del tuo arrivo.

Dalla ricerca il processo prenderà strade molteplici: l’utente visiterà il sito, le pagine social, ci andrà direttamente o prenoterà un tavolo attraverso una chiamata.

Gli strumenti della strategia

Se vuoi promuovere la tua attività sul locale:

  • Cura la scheda Google My Business, in questa guida di Fabio dell’Orto trovi tutte le novità e gli aggiornamenti su questo potente strumento di Marketing. Tra le novità offerte quella da tenere in considerazione è la possibilità di inserire un URL aggiuntivo al menù del ristorante, con link al proprio sito web. Tra gli URL è possibile inserire quello per la prenotazione di un tavolo o quello relativo agli ordini
  • Cura la Local SEO: il posizionamento organico sui motori di ricerca non è cosa semplice quindi ricorda di inserire su ogni pagina legata alla tua attività l’indirizzo di riferimento, parole che possano ricordare la location e sottolineare in caso la vicinanza con attrazioni turistiche e/o di interesse. In questo caso è importante un marketing di relazione basato su una attività di link building.
  • Cura le recensioni: avere delle recensioni positive è la prima chiave del successo. Se il tuo ristorante ha delle recensioni positive su luogo, servizio e piatti il brand ne risentirà in positivo. Anche in questo caso non tralasciare l’importanza della scheda di Google My Business.
  • Crea Contenuti: racconta la tua attività e inseriscila nel tuo territorio. Le due cose sono strettamente collegate, promuovere la propria attività significa promuovere il territorio e viceversa. Se c’è un evento sul territorio sfruttalo per promuovere il tuo ristorante.
  • Social Local Marketing: usa i social network per promuovere i tuoi contenuti. Se il tuo target di riferimento è su Facebook o su Instagram avrai un canale in più che ti permetterà di raggiungere il tuo pubblico. Se vuoi un approfondimento leggi qui.
  • Usa Google Analytics: uno strumento gratuito che in semplicità ti dice come si comportano i tuoi utenti quando approdano sul tuo sito, quali pagine vedono maggiormente, cosa digitano quando cercano la tua attività.

Strategia di Marketing Locale: conclusioni.

Se hai questi strumenti puoi iniziare a pensare alla strategia vera e propria. Non dimenticare di creare un sito mobile friendly che sia ben collegato alla scheda locale.

Una volta messa in atto la strategia usa Google Insight per scoprire quali sono i comportamenti degli utenti e cosa fanno quando trovano la tua scheda. Inoltre, puoi monitorare i post analizzando il numero di visite e il numero di click raggiunti.

Presto altre nuove informazioni e curiosità sul mondo del Food Marketing sempre sul blog di Frutti Digitali! 🙂

Summary
Strategie di Local Marketing per ristoranti
Article Name
Strategie di Local Marketing per ristoranti
Description
Una forte strategia di Local Marketing può essere di aiuto per qualsiasi tipo di attività ma quelli che ne traggono un vero vantaggio sono ristoranti e attività legate alla ristorazione.
Author
Publisher Name
Frutti Digitali - Agenzia Web Marketing & SEO
Publisher Logo
Ti è piaciuto l'articolo? Condividi!