Google My Business – dove inizia la local SEO

da | Ott 21, 2019 | Guide | 0 commenti

Cos’è e a cosa serve Google My Business? (GMB)

Google My Business è un servizio multipiattaforma di promozione di attività commerciali offerto da Google Inc. (+ Info su Wikipedia), ed è il tool migliore per implementare una strategia di posizionamento locale su Google per: ristoranti, alberghi, centri estetici, centri medici etc…

Ogni mese infatti su Google vengono effettuate oltre:

  • 5 miliardi di ricerche di ristoranti;
  • 3 miliardi di ricerche di alberghi & hotel;
  • 1 miliardo di ricerche di negozi di abbigliamento e accessori;
  • 600 milioni di ricerche di centri estetici;
  • 5 milioni di ricerche di bar;

GMB funge da collante tra l’universo offline e online di ogni attività locale, è totalmente gratuito e offre una serie di funzionalità che possono incrementare sensibilmente il giro d’affari delle imprese locali.

Come aprire un Account Google My Business?

Le aziende che ancora NON utilizzano la piattaforma possono crearsi direttamente un account Google My Business, utilizzando il proprio Google Account oppure nel caso dovessero trovarla già recensita (i contenuti delle schede vengono inizialmente generati da Google, in base alle informazioni pubbliche disponibili sul web) rivendicarne la proprietà.

Oggi il punto di riferimento per le scelte di acquisto online è Google e le schede Google My Business ti aiuteranno ad intercettare gli intenti di ricerca delle persone che si trovano in prossimità della tua attività.

Ecco un esempio

Abbiamo scelto di farlo per un ristorante visto che la nostra città Sesto Calende si affaccia sulle sponde del Lago Maggiore e del Ticino dove si trovano moltissimi locali.

La famiglia Rossi ha deciso di trascorrere la domenica a passeggiare nel viale principale della città. Dopo aver fatto qualche passo e dato un’occhiata alle vetrine del centro decidono di andare a pranzo, è ancora presto ma meglio prenotare visto che c’è molta gente in giro.

 

Ci sono un sacco di ristoranti alcuni sono già aperti, altri non ancora, ma i Rossi non ci sono mai stati prima pertanto si affidano a Google ben sapendo che cercando “Ristorante” con lo smartphone ne troveranno moltissimi e grazie ai risultati di Google Maps troveranno: orari d’apertura, foto, video, menu, offerte e soprattutto le recensioni! 

I ristoratori più attenti che hanno gestito oppure hanno affidato a mani sapienti la gestione della scheda My Business dei loro ristoranti sono quelli che probabilmente avranno i Rossi e tante altre famiglie come loro ospiti a pranzo quella domenica perché possono intercettare le intenzioni di pranzare dei clienti che risiedono o transitano nei pressi del proprio ristorante, e veicolare strategicamente azioni di marketing e comunicazione con le funzioni della scheda dell’attività.

Ma nonostante questa evidente opportunità, non ci sorprende trovare ogni giorno tantissimi ristoranti, micro imprese e piccole attività che non hanno ancora oppure non gestiscono correttamente la loro presenza online.

Come far diventare Google My Business un tuo prezioso alleato

– Continua ad aggiornare la Tua scheda

Abbiamo già visto che prima di tutto bisogna rivendicare la proprietà oppure censire la scheda dell’attività; potrebbe sembrare una cosa banale da fare ma ti consigliamo di farti aiutare da un consulente sia all’inizio che nella fase di mantenimento e aggiornamento della scheda solo in questo modo potrai battere i Tuoi concorrenti ed essere in cima ai risultati di ricerca.

Gli intenti di ricerca della gente possono essere variegati tuttavia volendoti aiutare ti suggeriamo 3 combinazioni di parole chiave, vediamole insieme:

  • Brand / Ragione Sociale – ad esempio: “Ristorante Antonino Cannavacciuolo”;
  • Tipologia di attività – ad esempio: “Ristorante lungo fiume Sesto Calende”;
  • Prodotto / Servizio – ad esempio: “Servizio catering per matrimonio sul Lago Maggiore”.

Utilizza questo schema per scrivere il titolo della Tua attività e cura attentamente i dati identificativi del tuo local business aggiungendo le categorie commerciali ( hotel e ristoranti possono anche mostrare informazioni aggiuntive, relative ai servizi e ai prodotti offerti come WI-FI, posti all’aperto, aria condizionata, guardaroba, etc.).
Aggiungi anche una descrizione dettagliata con quello che fai, indirizzo, telefono e orari di apertura facendo attenzione di aggiornarli nel caso di aperture extra o stagionali.

– Collega la scheda al Tuo Sito Web

Google sta ampliando la propria portata, da un paio d’anni è disponibile anche in Italia Google My business Website una funzione per la creazione gratuita di una singola pagina, ottimizzata per i dispositivi mobile da collegare alla Tua scheda GMB (anche per questa opzione ti consigliamo di farti aiutare da un consulente), la scelta migliore comunque continua essere quella di avere un sito di proprietà.

– Presta attenzione alle richieste dei clienti rispondendo alle loro eventuali domande

Con la scheda My Business infatti gli utenti possono porre domande per chiedere informazioni alle quali dovrai rispondere velocemente e sempre con cortesia.

– Gestisci e chiedi saggiamente recensioni ai clienti

Sono il parametro chiave usato dagli utenti per orientare la scelta verso la Tua attività e anche da Google per stabilire qual è il Tuo grado di autorevolezza.
Per aumentare le recensioni, crea un link personalizzato (scopri la guida) da condividere con i Tuoi clienti per invitarli a valutare la tua attività.
Crea interazione ringraziando gli utenti per ogni recensione ricevuta e non tralasciare le risposte verso le recensioni negative visto che i nuovi visitatori le cercheranno per capire se gli eventuali episodi negativi che ti sono capitati sono stati casuali oppure sistematici.
In questi casi non lasciarti sfuggire l’occasione per cercare di dimostrare il tuo interesse verso di loro cercando di spiegarti e capire cosa è successo e come rimediare.

– Cura la parte Visual

Aggiungi un’immagine di copertina coordina graficamente con la Tua comunicazione, ma non solo … 🙂

Inserisci:

  • Foto e video del team;
  • Foto e video della sede (interni ed esterni), dei prodotti, degli eventi live oppure contenuti di backstage, informativi, promozionali;

Si possono anche offrire esperienze virtuali coinvolgenti per infondere fiducia nei potenziali clienti prima del loro arrivo nella Tua sede, ingaggiando un professionista certificato che ti aiuti a creare un tour virtuale o immagini di Street View personalizzate.

– Aggiornamento del 15/10/2019

Che il Visual faccia sempre più parte della nostra quotidianità e che il mondo digital ne faccia sempre più uso non è una novità. Forse perché un’immagine, più di un testo, riesce a imprimere meglio un concetto in un mondo fatto di utenti che cercano informazioni in maniera sempre più frenetica e frettolosa.

Da qualche giorno Google ha inserito una novità: la ricerca di foto di luoghi, per adesso disponibili soltanto per mobile. È possibile fare una semplice ricerca su Google da mobile e nella local pack spunteranno le immagini correlate alla tua attività locale.

Le immagini che appaiono sono quelle caricate sulla scheda local. L’utente cliccandoci sopra entra direttamente in contatto con l’attività corrispondente.
È necessario precisare alcuni accorgimenti:

  • Google prende in considerazione non solo le foto caricate sulla Google My Business dai proprietari ma anche quelle caricate dagli utenti.
  • Nel carosello sono visionabili 5 foto di attività diverse, è però possibile allargare la ricerca cliccando su “Mostra tutto” o “Altre foto”.
  • Questo nuovo carosello appare in posizioni differenti della SERP mobile: a volte in alto, altre completamente in fondo.

Se sei titolare di un albergo, un ristoratore, una pizzeria o possiedi un’attività in cui la parte visual è l’elemento chiave, usa le immagini per promuoverti.

Ecco un esempio, prova a cercare “Sushi Milano” e a metà della pagina ti comparirà la ricerca per foto:

– Scrivi periodicamente dei post

Essi servono ad esempio per andare a presentare una novità all’interno della Tua attività oppure si possono creare degli eventi con una data e un orario di inizio e fine; si possono creare inoltre delle offerte specifiche con spazi destinati a inserire un codice coupon o un link diretto del prodotto in offerta.
I post sono un chiaro invito da parte di Google ad incentivare una comunicazione aggiornata delle attività, non a caso essi hanno una scadenza.

– Consulta le statistiche

Le statistiche di GMB ti aiutano a capire in che modo i clienti ti trovano attraverso le loro ricerche e cosa fanno dopo averla trovata.

FAQ (domande frequenti)

Ti basta fare un semplice click QUI.

Conclusioni

Abbiamo visto che molti utenti usano Google per cercare e scegliere i servizi di cui hanno bisogno, in questo frangente farsi trovare significa “essere al posto giusto nel momento giusto”!
Google My Business è il servizio che Google ha sviluppato per aiutare le attività commerciali locali ad intraprendere questo percorso.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi!

Vuoi metterti in contatto con noi?

Stai pensando di migliorare la tua identità online, implementare una strategia di Marketing oppure hai un progetto in mente ma non sai da dove iniziare?

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *