Nel lontano 2015 ebbi l’onore e il privilegio di occuparmi, insieme a una collega, del piano di formazione del team che ancora oggi si occupa della gestione dei social e delle attività di Marketing Sanitario del Centro Medico Santagostino, uno tra i più importanti poliambulatori specialistici del nord Italia.

Anche se potrebbe sembrarti poco opportuno “parlare” di Marketing sanitario in questo difficile momento che stiamo attraversando a causa del COVID-19, ho scelto di scrivere comunque questo articolo perché ci sono tanti professionisti che gestiscono studi individuali o piccole cliniche interessati a farsi conoscere per poter aiutare e risolvere i problemi dei nuovi pazienti, e ciò, anche in questo settore, è possibile soprattutto grazie ad una efficace strategia di Marketing e comunicazione rispettando le regole e il codice etico di questo delicato e importantissimo comparto, soprattutto in questo momento.

Primi passi di una strategia di Marketing sanitario

Come per ogni genere di attività, inizia conducendo una verifica dei tuoi servizi e prodotti. I vantaggi di fare il punto delle tue offerte sono duplici. Oltre a conoscere meglio la tua attività avrai anche un’idea migliore sui pazienti a cui dovresti rivolgerti. 

Studia i tuoi pazienti e inizia a porti delle semplici domande, ad esempio: ” Chi sono i miei pazienti?” “Quanti anni hanno?’ “Quanto guadagnano?” “Che lavoro fanno?”; poi approfondisci: “Cosa li spinge a scegliere la mia pratica per risolvere i loro problemi di salute?” “Come pagano i miei servizi?”.

Questa conoscenza ti consentirà di creare una strategia di Marketing che risuoni veramente con il tuo pubblico e ottenga il massimo ritorno per il tuo budget di Marketing. Ad esempio, se scoprissi di avere una fascia demografica esperta di tecnologia, potresti considerare di investire nel Marketing mobile o di inserire i tuoi annunci su piattaforme di social media.

Ma attenzione! Il successo di una strategia di Marketing medico dipende in gran parte dalla qualità del sito web. Niente porterà nuovi pazienti più velocemente di un sito web professionale nel quale si indica chiaramente qual è la struttura, cosa può fare per i suoi pazienti e dove possono trovarla. La prova di quanto e perché sia così importante il sito è anche nel fatto che oltre i 70% dei pazienti cerca una clinica oppure uno specialista sui motori di ricerca e come ben sappiamo i motori di ricerca privilegiano i contenuti ospitati nei siti web.

A partire dal marzo 2018, Google ha deciso di mostrare solo i risultati di ricerca basati sulla versione mobile dei siti web rispetto alla versione desktop; pertanto, qualsiasi organizzazione sanitaria che non dispone di un sito Web ottimizzato per i dispositivi mobili verrà esclusa da tutti i risultati di ricerca ad eccezione delle parole chiave con il marchio (ovvero il nome dell’azienda stessa). 

Content Marketing per il settore sanitario

Il Content Marketing e i contenuti educativi restano ancora a mio parere il modo più intelligente per attirare nuovi pazienti e clienti per un’attività sanitaria.

Vediamo un Esempio tangibile. Supponiamo che tu sia il direttore di un poliambulatorio che si trovi in un’area metropolitana altamente popolata. In questo scenario, scegliendo come target parole chiave a coda lunga come i sintomi comunemente ricercati e i termini “come fai a sapere se hai …”, otterrai un traffico di ricerca prezioso verso il tuo sito web e la tua attività, man mano che il ranking del tuo dominio aumenta.

Un altro consiglio: non limitare i tuoi sforzi di creazione di contenuti solo al tuo sito web. La strategia dei contenuti non consiste solo nello scrivere e aspettare che vengano visualizzati nella prima pagina dei risultati di ricerca. Considera la possibilità di pubblicare contenuti originali su piattaforme social e guest post su altre piattaforme digitali altamente autorevoli. Che si tratti di LinkedIn e Facebook o Instagram e Twitter, ci sono molte piattaforme tra cui scegliere.

Video Marketing

Il Marketing video è il canale migliore per i professionisti del Marketing sanitario per creare fiducia e aumentare la consapevolezza intorno alla loro attività sanitaria nel 2020.

C’è ben poco che possa competere con il video quando si tratta di coinvolgimento. E nel caso non lo sapessi, Youtube non è solo un sito web di video. In realtà è un motore di ricerca, con oltre 4 miliardi di ricerche al mese, YouTube è più grande di Bing, Yahoo e qualunque altro motore di ricerca messi insieme.

Che tu stia creando un annuncio di 5 secondi da riprodurre prima dei video di YouTube o un canale a tutti gli effetti, il video Marketing è una tecnica da sperimentare e inserire nella tua strategia.

Esempio tangibile: il Centro Medico Santagostino ha un canale Youtube in cui medici parlano di chi sono, delle loro esperienze lavorative, ma anche di come vengono trattate le diverse condizioni mediche. Sono un favoloso esempio di video Marketing sulla salute fatto bene.

Marketing Conversazionale

I clienti sono omnicanale e dovrebbero esserlo anche le tue iniziative di Marketing sanitario. Dalle chat online, ai moduli di contatto e alla visualizzazione in evidenza dei numeri di telefono aziendali, i professionisti del Marketing sanitario devono ridurre gli attriti online e incoraggiare i pazienti a entrare in contatto con le aziende sanitarie attraverso tutti i canali disponibili.

Che si tratti di messaggi di testo one to one, chatbot o delle opzioni di chat più basilari che compaiono sul tuo sito, ci sono molte tecniche multicanale che i professionisti del Marketing sanitario dovrebbero considerare di implementare nel 2020. Tutto ciò che offre un’esperienza utente unica e aumenta il coinvolgimento degli utenti è la chiave del successo di una campagna di Marketing per la salute.

Considera in particolare Whatsapp.

Reputazione online

Assicurati di controllare tutto ciò che gli utenti dicono online della tua struttura. E adotta misure correttive quando necessario.

Recenti studi affermano che:

  • Un adulto su tre è andato online per capire una condizione medica.
  • Il 72% degli utenti di Internet afferma di aver cercato informazioni sulla salute online nell’ultimo anno.
  • Il 47% degli utenti di Internet cerca informazioni su medici o altri professionisti della salute prima di scegliere con un’attività sanitaria.
  • Il 38% degli utenti Internet cerca informazioni su ospedali e altre strutture mediche.
  • Gli argomenti più comunemente ricercati sono malattie o condizioni specifiche; trattamenti o procedure; e medici o altri professionisti sanitari.

La fiducia è il fattore più importante quando si tratta di acquisire nuovi pazienti per una struttura sanitaria. Con così tanti utenti che cercano operatori sanitari online, è indispensabile assicurarsi che il proprio marchio sia affidabile.

Il tuo sito dovrebbe inoltre avere un aspetto professionale e fornire i consigli corretti quando possibile. Fai in modo che la tua reputazione parli da sola per far sì che il tuo pubblico continui a tornare e a utilizzare il tuo sito come base per l’assistenza sanitaria nell’area prescelta. 

Gestione dei Social Media

Hai bisogno di più motivi per cui i social media sono importanti nell’assistenza sanitaria? Diamo un’occhiata ad alcuni numeri:

  • Il 75% degli utenti, quando necessario, consulta le pagine social delle principali strutture sanitarie
  • Il 72% di tutti gli utenti di Internet è attivo sui social media.

Sempre più medici utilizzano i social media per stimolare il coinvolgimento dei pazienti, far crescere la loro pratica e diventare leader nel loro campo.

Facebook è un must, indipendentemente dalla tua specialità, grazie al suo alto livello di targeting. 

Linkedin è molto efficace per posizionarti come esperto del settore o per condividere ricerche con i colleghi. 

Se sei un chirurgo plastico, un dentista o un dermatologo, il focus visivo di Instagram lo rende ideale per la pubblicazione di immagini “Prima e dopo”.

Pinterest è un’altra piattaforma ricca di immagini. Ma con un pubblico femminile dell’80%, è più adatto a pediatri, ostetricia e nutrizionisti.

Local SEO

La LOCAL SEO è un ottimo strumento per ogni organizzazione sanitaria con una filiale locale. Quindi, se sei a Varese, e gestisci uno studio dentistico, è un’idea intelligente condurre campagne di Marketing e creare contenuti unici su argomenti come: “i migliori dentisti a Varese” o “procedure dentali a Varese”.

Altri esempi possono includere “Cure odontoiatriche a Varese” o ancora più specifico “Dov’è il miglior studio dentistico a Varese”. Il posizionamento di tutte queste parole chiave nella prima pagina dei risultati di ricerca genererà traffico prezioso e qualificato verso il tuo studio dentistico.

Iniziare a utilizzare Google My Business per i fornitori di servizi sanitari

I fornitori di servizi sanitari come medici, terapisti e altri operatori sanitari possono utilizzare Google My Business per rivendicare e gestire le informazioni del proprio studio medico. Google My Business offre la possibilità di aggiungere dettagli su servizi come la telemedicina e di personalizzare i profili dell’attività su Ricerca Google e Maps.

Da un account Google My Business verificato, i proprietari e gli amministratori degli studi medici possono fornire aggiornamenti agli attuali pazienti, entrare in contatto con loro e attirare potenziali nuovi pazienti.

Utilizzare l’argomento benessere

Infine come ultimo suggerimento ti consiglio di sfruttare il benessere come punto di discussione nelle tue campagne di Marketing sanitario, ti aiuterà ad allineare più facilmente i tuoi obiettivi di business con ciò che interessa ai potenziali clienti. I consumatori sono affascinati dall’idea di vivere una vita più sana, creare contenuti che aiutino i tuoi clienti ideali a vivere una vita migliore e più sana è un ottimo modo per avere un impatto nella tua nicchia. 

Summary
Come sviluppare una strategia di marketing sanitario
Article Name
Come sviluppare una strategia di marketing sanitario
Description
Scopri quali sono i punti principali da sviluppare per un'efficace strategia di marketing sanitario per la tua struttura.
Author
Publisher Name
Frutti Digitali - Agenzia Web Markentig & SEO
Publisher Logo
Ti è piaciuto l'articolo? Condividi!