Quando eravamo piccoli ci veniva chiesto spesso cosa volessimo fare da grandi. C’era chi aspirava a diventare maestra, chi astronauta, chi violinista, chi ballerina. L’altro giorno, la mia cuginetta di 12 anni, alla domanda: “Cosa Vorresti fare da grande?” mi ha risposto con: “Vorrei essere influencer, in TV hanno detto che c’è pure una università!”.

A distanza di giorni penso ancora alla sua risposta e, in tutta sincerità, è una risposta che mi fa sentire vecchia.

Il mondo sta cambiando e noi stessi siamo parte di questo cambiamento.

Lavorare nel Marketing è una prospettiva che affascina molti giovani e neolaureati ma la figura dell’esperto di marketing non è ancora ben chiara e distinta, si è modificata nel tempo, complici le tecnologie digitali che hanno mutato il modo di vedere le aziende.

Per tutti coloro che si avvicinano a questo mondo la domanda sempre scontata: l’università serve per lavorare nel mondo del Digital e del Marketing?

L’università sembra non essere essere un trampolino di lancio perché forma ragazzi con nozioni sempre più teoriche in un mondo che chiede professionisti sempre più specializzati. Di certo l’università ci aiuta a crearci una cultura personale, un metodo di studio e ad acquisire delle competenze, soprattutto teoriche.

Per il mondo del Marketing le competenze sono rimaste invariate: solida base in economia, management e comunicazione. Con l’avvento della digital transformation è necessario acquisire delle abilità trasversali e maggiore flessibilità per rimanere costantemente aggiornato. Ecco perché il concetto di laurea non basta più. Forse si è più avvantaggiati se si ha alle spalle un percorso di studi come Economia, Marketing o Comunicazione ma in questo mondo fa la differenza chi non smette mai di studiare.

Come recitava un vecchio detto, senza tregua ma senza sosta! 

Chi sceglie una professione legata al mondo del Marketing deve tenere presente l’utilità di:

  • Stabilire degli obiettivi: capire quale professione può fare al caso mio e perché voglio fare quello nella vita.
  • Formarsi e Informarsi: e il web in questo è il posto migliore, basta saper cercare.
  • Personal Branding: quando ti candidi per un lavoro il tuo curriculum è integrato con la tua presenza online. Saper comunicare con il proprio target è il biglietto da visita per un professionista del settore.
  • Passione: la passione è sacrificio, è rischiare, è cadere e rialzarsi. Se hai passione per il tuo lavoro hai la chiave del successo tra le mani perché  grazie ad esso sai rinunciare ma anche a non mollare di fronte alle difficoltà.

È evidente che tra università e mondo del lavoro si è creato un disallineamento, non così grande da non potere essere colmato.

Università, professionisti del Marketing e del Digital dovrebbero partire da una domanda: “Cosa hanno bisogno le aziende oggi?”

Un punto di riflessione che voglio lasciare anche a Voi 🙂

Summary
Marketing: dalla laurea al mondo del lavoro
Article Name
Marketing: dalla laurea al mondo del lavoro
Description
Lavorare nel Marketing è una prospettiva che affascina molti giovani e neolaureati ma la figura dell’esperto di marketing non è ancora ben chiara e distinta, si è modificata nel tempo, complici le tecnologie digitali che hanno mutato il modo di vedere le aziende.
Author
Publisher Name
Frutti Digitali - Agenzia Web Marketing & SEO
Publisher Logo
Ti è piaciuto l'articolo? Condividi!